9 tipi da centro commerciale *.*

loesch-europapassage-27092015-vos-028

1. Il pianificatore
Lo riconosci da: Lei sceglie i vestiti per lui, lui aspetta davanti ai negozi di bigiotteria.
Sono stati presi a pianificare questo sabato da settimane. I PDF del centro commerciale sono stati stampati e un piano studiato fino all’ultimo dettaglio è a portata di mano nella tasca: scarpe, abiti e accessori in mattinata. Alle 12:00 in punto pranzo, seguito dal caffè. In seguito sono previste le visite al negozio di praticissimi utensili da cucina, Bijou Brigitte (gioielli per lei), e infine la libreria (nuova agenda per lui)

2. La Gang
Li riconoscete da: leggings, piumini, sacca da ginnastica sulle spalle. In America, “let’s go to the mall” che sta per “ciondolare al centro commerciale”. I nostri centri commerciali sono molto ridotti rispetto a quelli americani, ma il bighellonare si è stabilito anche qui. Perché sono qui?, non sanno nemmeno loro. Non compreranno niente, ma sono costantemente alla ricerca di divertimento.

3. Lo stressato
IMPLICA: scarpe sportive, sacchetto di plastica, altamente concentrato, fissa il suo obiettivo e con il suo sguardo disprezzante punisce tutti i visitatori.
Per lui il centro commerciale è un presagio di ciò che attende i credenti all’inferno. Di tanto in tanto deve però entrarci. Per esempio per accalappiarsi il bianchetto in offerta. Prima di fiondarsi nella porta girevole, prende un respiro profondo e poi con i gomiti alti e manovre evasive degne di un pilota esperto si reca a grandi passi verso la cancelleria.

4. Le vittime
Le riconoscete da: Smartphone, cuffie, cappello, sneakers. Non volevano essere qui, si sono persi, volevano andare al parco e sono scesi alla fermata sbagliata della metro. Non hanno altra scelta, inciampano confusi da un piano all’altro e fotografano la cartina del centro commerciale sperando in qualche modo di tornare ad una delle uscite ben nascoste.


5. Il marito
IMPLICA: sigaretta elettronica, caffè, giornale, smartphone.
Tutti lo sanno: solitari, irritati, fissano il vuoto con sguardo assente, seduti sula panchina ad aspettare la moglie che esca finalmente dal negozio. Fino ad alcuni anni fa, hanno seguito le mogli all’interno dei negozi per sentirsi chiedere “come mi sta?” e si sono scambiati compassionevoli davanti ai camerini con i loro compagni di sventura. Oggi egli rimane fuori dal negozio per il bene del matrimonio.

6. La famiglia
IMPLICA: l’espressione seccata del viso, l’ipertensione, il gelato sui vestiti.
Il viaggio famigliare al centro commerciale si presenta così: quattro bambini, uno nel passeggino, uno dà la mano a mamma e gli altri due si lasciano rincorrere da papà. Il padre ha già ricevuto una frequenza cardiaca a riposo di 250 quando si entra nel centro commerciale, mentre la madre fino alla scomparsa del primo figlio crede ancora di avere una bella giornata di shopping davanti a sé. L’unico modo per fare acquisti sul serio per mezz’ora è quello di porre nelle piccole manine scivolose dei piccoli un gelato di enormi dimensioni che li tenga occupati.

7. Le vittime delle poltrone dei massaggi
Si riconoscono da: calzini da tennis, rotolini di speck sulla schiena. Questo fenomeno è così insondabile, che ci dovrebbe essere un corso di studi separato per esso. Il centro commerciale è un insieme di odori di tutto ciò che è innaturale. In mezzo a questa fonte di inquietudine ci sono tre sedie di massaggio, in attesa, con i loro massaggi meccanici alla schiena, di rovinare la postura del prossimo candidato. Le vittime si trovano per lo più trovano con gli occhi chiusi, e, a turno, alzano la spalla destra e sinistra per farsi invidiare dai passanti.

8. I fan
Si riconoscono da: borse, sacchi e sacchetti. Sono relativamente giovani, organizzano la macchinata con l’autista (mamma o papà) che li porta al centro commerciale e va a riprenderli dopo 6 ore. Durante le 6 ore rovistano tra tutti i negozi che sono o sembrano di abbigliamento, per comprare tonnellate di vestiti.

9. Mosè e sua moglie
Li riconoscete da: senza sacchetti (dopo tutto non sono qui per fare acquisti).
Solo Dio sa come fanno, ma esistono: le persone assorte in profonde conversazioni che passeggiano con il golfino sulle spalle o la giacchetta gettata sulla spalla destra. Essi sono di mezza età, ben vestiti e potrebbero passeggiare in quel modo anche in un piccolo paesino di montagna sul Monte Cassino. Il flusso di persone si apre al loro arrivo, per far sì che Mosè e sua moglie possano passeggiare tra la folla indisturbati.

Voi di che tipo siete? +.+

V.

Annunci

One thought on “9 tipi da centro commerciale *.*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...